Senti che è il momento di cambiare e svoltare la tua vita ma hai paura delle conseguenze? O forse, qualcosa è cambiato tuo malgrado e la stai vivendo molto male.
Può darsi invece che vada tutto bene…
E allora, che cos’è quel senso di insoddisfazione?

L’essere umano, evolvendosi, ha imparato a ​semplificare la realtà che lo circonda​: ogni cosa rientra in una categoria specifica e non è che ogni mattina, appena scendiamo dal letto, ci mettiamo ad osservare nel dettaglio quello che vediamo.
Che sia rosa, margherita o tulipano, è sempre un fiore.

Questo senso di staticità se da un lato ci fa risparmiare risorse mentali, dall’altro crea una falsa sicurezza​ che può remarci contro quando sentiamo la necessità di dare una svolta alla nostra vita.

Ma anche molto più in piccolo, ​fatichiamo a cambiare una minima abitudine​: quand’è l’ultima volta che hai provato una colazione diversa dalla solita, un nuovo corso in palestra o semplicemente a spostare l’orario della sveglia?

Il principale ostacolo al cambiamento: la paura

Parte tutto da lì, da quell’emozione di ​paura​ che ci blocca.

Ma paura di cosa?

Questa è la ​prima importante domanda​ che dobbiamo farci se vogliamo perseguire un cambiamento.

Di solito c’è più di un fattore che ci mette in agitazione: temiamo il ​giudizio​ degli altri, le conseguenze economiche​, di non fare la ​scelta giusta​, la ​fatica​, di ritrovarci in una situazione peggiore​ di quella di partenza.

Dobbiamo​ ​guardare in faccia la nostra paura e smembrarla.
Perciò, inizia con il prendere carta e penna e ​scrivi esattamente tutto ciò che temi​, andando in dettaglio, senza filtrare i tuoi pensieri.

Fai uscire gli scenari più spaventosi, perché sono sicura che quando rileggerai quello che hai scritto, già al primo colpo lo troverai ingigantito.

Infatti, quando proiettiamo nella mente panorami indesiderati, tendiamo sempre a farli peggiori di quelli che potrebbero essere, così la paura continua ad ​autoalimentarsi​.

Paura del cambiamento

Per ogni aspetto che temi, chiediti poi se è davvero qualcosa che ti spaventa; sembra incredibile ma non sai quante volte parlando con i miei studenti, è venuto fuori che quello che temevano tanto, in realtà era frutto del pensiero delle persone attorno a loro.

Magari i tuoi genitori ti hanno cresciuta con il mito del posto fisso e ora ti senti bloccata nell’assecondare il tuo desiderio di un impiego autonomo o uno stile di vita che non si conforma allo ‘standard’.

Oppure il tuo compagno è molto lontano dal mondo della crescita personale, mentre tu desideri intraprendere un percorso interiore e iniziare a meditare.

Ecco che allora che ​assorbi i pregiudizi e le convinzioni altrui​ (anche e soprattutto inconsciamente) per la paura di deludere chi ami.

Ricorda sempre che ​le convinzioni degli altri sono frutto della loro personalissima storia​ e delle scelte che fanno, perciò, anche a parità di valori, non potrai mai essere conforme in tutto e per tutto alle loro aspettative.

Se invece la paura ti appartiene per davvero, cerca di capire ​da dove nasce​ e trova soluzioni che possano tranquillizzarti anche nello scenario peggiore.

C’è sempre un cuscinetto che può attutire la caduta e, molte volte, la caduta non fa nemmeno così male come si pensava.

In generale, anche se è umano pensare al risultato che porterà un cambiamento,​ cerca di non focalizzarti tutto il tempo sulle aspettative​, perché è chiaro che il futuro che immagini appartiene al mondo ideale.

Ma come faccio a capire se è il momento giusto per cambiare?

Ti è mai capitato che qualcuno di tua conoscenza un bel giorno facesse una scelta improvvisa e radicale?

Magari diventando vegetariano o semplicemente scegliendo un taglio di capelli completamente diverso dai precedenti.

Quella che dà di fuori sembra un’alzata di testa è sempre ​frutto di un processo iniziato tempo prima.

Pensaci bene: ​è probabile che tu stia già facendo qualcosa di diverso che va nella direzione del cambiamento che cerchi.

Paura del cambiamento: è il momento giusto per cambiare?

Magari stai leggendo un particolare ​libro​ o hai fatto una qualche ​esperienza​ che prima non avresti preso in considerazione.

Dentro di te hai già capito che ​certe amicizie non sono più interessanti ​e ne stai cercando di nuove. ​Non ti diverti più a fare le solite cose.​ Hai individuato alcuni comportamenti che non fanno stare bene e vuoi adottare ​nuove abitudini.

Ecco,​ tu sei già in viaggio.
Anche se non hai ancora fatto il grande passo che sogni, stai comunque mutando e i piccoli eventi ‘diversi’ che ti sembrano casuali, in realtà non lo sono.

Aspettare può diventare uno stato mentale, perché ​non ci sarà mai il momento ideale​ per un cambiamento profondo nella nostra vita e ​il rischio è quello che l’attesa si traduca in ‘aspettare di vivere’.

E cosa significa vivere in fondo? ​Aprirsi alle esperienze​, lasciare che la vita ci riempia e si manifesti, godendo di tutto ciò che può offrirci nel momento presente.

Come fare la scelta migliore

Spesso la difficoltà di superare la paura del cambiamento è data dall’​incertezza​.

Quante volte mi sono sentita chiedere: “Alice, ma come faccio sapere se è la scelta giusta?“.

Quello che consiglio sempre è di ​disconnettersi.​
Prenditi un momento per pensare, perché nella vita frenetica che conduciamo, non è che sia così facile stare fermi a pensare, senza essere distratti dalle notifiche e da Netflix!

Ricorda sempre che non c’è nulla di giusto o sbagliato in assoluto a livello di scelte personali, ma c’è quello che è giusto o sbagliato per te.

Come fare la scelta migliore?

E perché la scelta sia giusta per te è necessario che sia conforme ai tuoi valori. Chiediti perciò ​quali sono i tuoi valori fondamentali​.

In cosa credi?

Rispondi onestamente, perché anche il denaro può essere un valore e non fa di te una persona cattiva.

Quando sai in cosa credi, è molto più facile ​capire se le tue intenzioni ti rispecchiano​. Naturalmente, questo non ti mette al riparo da cadute, ma nessuno ha il potere di predire il futuro ed è per questo che ​la scelta deve andare bene per te in quel momento​.

Com’è fisiologico, tu cambierai e modificherai, adatterai o stravolgerai completamente le decisioni prese, anche perché solo l’​esperienza diretta​ potrà aprirti nuovi scenari.

Ed ora, pianifica la tua nuova vita

Sai qual è il primo passo per fare qualcosa di nuovo? Farlo!

Ebbene sì, non c’è cambiamento senza azione. Se sogni di scrivere un libro, aprire un blog, partire per un lungo viaggio, iscriverti a un corso… Qualunque cosa sia importante per te, inizia oggi.

Il cambiamento: pianifica la tua vita

Chiediti quali elementi possono concretamente avvicinarti al traguardo desiderato.

Se, ad esempio, vuoi perdere peso, puoi elencare le tipologie e la quantità di attività fisica necessaria, il modo nel quale vuoi alimentarti, eventuali letture o gruppi di sostegno ecc.

Ecco, tutte queste componenti che ti servono per perseguire la tua intenzione, devono diventare ​azioni da inserire nella tua agenda settimana per settimana, ​meglio ancora se attraverso una ​pianificazione flessibile​.​

Perché il rischio altrimenti è che rimangano sogni chiusi nel cassetto.
Non importa se hai poco tempo, ​ogni minuscolo passo quotidiano ti porta a perseguire il cambiamento che cerchi​.
Ed è proprio quando riusciamo a fare nostre nuove abitudini che quel cambiamento diventa sostenibile​ ​nel tempo​.

La chiave per un cambiamento che diventi parte di noi

Perché il cambiamento sia possibile e sostenibile, la chiave è ​lavorare​ ​sull’essere​.
Se infatti scegliamo i nostri obiettivi solo per avere qualcosa, ci troveremo presto impantanati lungo il percorso.

Quando la fatica busserà alla porta, insieme ai dubbi e al giudizio, getteremo la spugna, tornando alle vecchie abitudini.

Lavorare sull’essere significa fare un’onesta e costante analisi di chi siamo e cosa ci porta benessere.
Significa conoscere i valori che ci spingono e i fantasmi che ci spaventano.

Quando ​siamo in ascolto​ e prestiamo attenzione ai segnali che il corpo ci manda, il cambiamento diventa non solo qualcosa di naturale ma anche desiderabile.

La chiave del cambiamento

La vita umana è caratterizzata ​dall’impermanenza​ ​delle cose​: tutto, compresi noi stessi, è dinamico e si modella giorno dopo giorno.

Solamente accettando questo aspetto e superando la paura del cambiamento, saremo in grado di svoltare la nostra vita.

Con questo non voglio dire che non ci saranno giorni difficili o demotivanti, ma avremo sempre la ​fiducia​ nelle nostre capacità e nella possibilità di scegliere.

Superare la paura del cambiamento ​è possibile.
Puoi farlo prendendo responsabilità di ​sbloccare la tua vita​, convincendoti che sei l’unica artefice della tua felicità, a prescindere dalle circostanze esterne. Scegli una strada consapevole, ​in armonia con il tuo benessere.

“La vita è una serie di cambiamenti naturali e spontanei. Non opporvi resistenza – avresti solo dispiaceri. Lascia che la realtà sia realtà. Lascia che le cose fluiscano naturalmente verso la propria direzione.”

Lao Tzu