Suona la sveglia. I tuoi occhi fanno fatica ad aprirsi. 

Ancora un minuto” è il tuo primo pensiero. 

Cerchi di trovare, nel buio, il tuo cellulare per premere “snooze” e riprendere a dormire. 

Fino a quando poi non ti rendi conto che è davvero tardi e hai bisogno di prepararti al volo per uscire. 

Fai tutto di fretta, a gara con il tempo, e vai avanti così tutto il giorno. 

Le cose da fare sono tantissime, procrastini, non riesci ad essere performante come vorresti.

Non ti dai un attimo di pace, fino all’istante prima di andare a dormire, in cui tiri un bel sospiro. E a quel punto, solo a quel punto, prima di addormentarti… inizi a pensare: 

“Per quanto tempo dovrò andare avanti così? Sono stanca. Stanca di questa continua lotta con le lancette. Stanca di dire che non ho mai tempo per quello che vorrei fare, per le mie passioni, per le persone a cui voglio bene e… per me. Non ho tempo nemmeno per me stessa.” 

Se ti ritrovi in questa descrizione, anche solo in parte, fermati un attimo e chiediti:

Ha senso vivere una vita così? Dove non riesci ad essere padrona del tuo tempo? Dove ogni giorno, mese e anno che passa sembra andare avanti da solo, con il pilota automatico, senza che tu riesca ad intervenire per mezzo secondo? 

So bene cosa stai provando. È una sensazione di pesantezza e sconforto che ovatta le tue giornate e le rende sbiadite. Un po’ come fa la nebbia con la natura circostante. 

Ma sono qui per dirti che c’è una soluzione per trasformare tutto questo.

Non è nulla di drastico. È però un metodo estremamente efficace che, un mattino alla volta, ti permette di prendere di nuovo in mano la tua vita e ridarle luce e colore. 

Per scegliere la persona che vuoi essere davvero. 

Morning routine

Da come avrai intuito, sto per parlarti della Morning Routine. 

Forse ne avrai già sentito parlare. 

Forse l’hai già provata ma vuoi darle una seconda possibilità. 

Oppure, sei solo curiosa ma pensi che non faccia proprio per te. 

In questa guida completa però ti darò tutte le informazioni necessarie per poterla adeguare sulla base delle tue esigenze personali. Perché no, non c’è una formula preconfezionata adatta per tutti. 

Ci sono però delle linee guida, tecniche e consigli che indubbiamente ti potranno aiutare

per rendere il mattino il tuo momento vincente della giornata…partendo già dalla sera precedente!  

Prima di iniziare però, ci tengo a farti una piccola premessa. 

È importante che tu la legga con attenzione, prima di passare all’azione. 

La Morning routine non si fa per… raggiungere il successo  

Il momento in cui accetti la responsabilità nei tuoi confronti, è il momento dove tutto può cambiare. 

Perché sei tu in controllo e sei tu che scegli cosa fare ogni mattina. 

Sei tu che puoi stoppare finalmente quella voce interiore che cerca solo di trascinarti giù.

Sei tu che puoi, in ultimo, creare la tua realtà.

Non c’è bisogno di dare la colpa agli altri, al sistema o alle circostanze. 

Puoi scegliere di cambiare, sempre e in ogni istante, ma solo tu puoi farlo.

“Sei dove sei per le scelte che hai fatto nel tuo passato. Ma sarai dove sarai per le scelte che puoi fare oggi.”

Alice Bush

La morning routine può darti sicuramente un aiuto importantissimo in questo processo di cambiamento.

Purtroppo però la gran parte delle persone inizia questa pratica con una motivazione a mille (specialmente dopo aver letto il libro “Miracle Morning” di Hal Elrod), ma finisce sempre per mollare sempre dopo poche settimane. 

Perché? 

Perché per portare avanti questo stile di vita ci vuole una buona dose di autodisciplina, più che di motivazione. 

La morning routine nasce con l’idea di scegliere quando svegliarsi per dedicare un’ora (o anche mezz’ora, in base alle proprie esigenze) a se stessi, alla propria crescita personale per darsi voce, ascoltarsi

Morning routine: la ritualguida

Tutto questo infatti permette di modificare il modo in cui ci approcciamo alla vita che, di conseguenza, pian piano inizia ad accordarsi con quello che noi sentiamo dentro.

Ciò però è ben diverso dal dire che la Morning Routine sia una pillola magica per il successo. Anche perché il successo, di per sé, non significa niente.  

Se infatti è visto come una meta da raggiungere, il rischio è quello di delegare la propria felicità a ciò che succederà sempre dopo, in un qualche momento futuro.

La morning routine in quest’ottica è facile che diventi una vera e propria tortura nei confronti di se stessi. Un sacrificio alla stregua di un premio che vogliamo ottenere il prima possibile.

È facile mollare, in una condizione simile. 

Se invece il successo viene considerato come un modo di vivere, allora la morning routine diventa un vero e proprio viaggio introspettivo, alla ricerca della propria visione e del proprio perché. 

Un momento sacro di apertura e dialogo con se stessi. 

come creare una morning routine

Il mattino, in quest’ottica, viene visto come un’opportunità per uscire dalla propria zona di comfort con curiosità, senza cercare la perfezione, senza la pretesa di focalizzarsi su una meta precisa e soprattutto senza aspettarsi di diritto che qualcosa cambi nella propria vita dall’oggi al domani. 

Diventa piuttosto un modo per conoscersi meglio, per comprendere i propri bisogni, la propria voce e le riflessioni che possono scaturire da una nuova attività che si è scelto di introdurre nella propria vita. 

Insomma, quello che ci tengo a dirti, prima di passare al lato pratico di questa guida, è di tenere bene a mente questo messaggio: non iniziare la morning routine per raggiungere un risultato, ma per metterti alla prova con curiosità. 

Per scegliere uno stile di vita più sostenibile, per osservarti, per capirti di più, per comprendere cosa funziona al meglio per te. 

Se vuoi leggere il libro della Miracle Morning, fallo per farti ispirare. 

Ma approccia a questo libro, e in generale alla crescita personale, con curiosità e non con la sete di “volere di più”. 

Ottieni la guida sulla morning routine

In tutti questi anni di lavoro sulla mia crescita personale, alla fine ho capito che quello che davvero ci smuove è la ricerca di più benessere. 

Perché quando si sta bene, ogni cosa viene fatta meglio e la vita circostante si accorda alle nostre note, come in una sinfonia. 

Come svegliarsi presto: tutti i consigli per creare la tua Morning Routine

Quando ci si approccia alla morning routine spesso si considera solo ed esclusivamente il momento in cui suona la sveglia, senza considerare che in realtà questa pratica dipende da una serie di tanti altri fattori.

Ci sono, nello specifico, 3 aspetti fondamentali da considerare prima di iniziare:

  • la sera prima e come si dorme la notte
  • il momento in cui ci si sveglia
  • le prime azioni che si compiono nella mattina

Tutti questi aspetti, se curati anche sulla base dei consigli che ti fornirò, ti saranno di estremo aiuto per rendere la tua morning routine davvero piacevole e sostenibile nel tempo! 

Andiamo ora a studiarli nello specifico. 

Come svegliarsi presto

1 – Prima della Morning Routine prepara la tua… Night Routine!

Non esiste una mattina piacevole se non si inizia dalla sera prima.

Non sto qui a dirti di quante ore di sonno tu abbia bisogno, perché ognuno di noi è diverso e non a tutti servono le stesse ore.

Ognuno ha un suo orario ideale per andare a dormire e per svegliarsi (quindi si, tranquilla: non sei costretta a mettere la sveglia per forza alle 5 di mattina!). 

Il punto è che ognuno di noi ha le proprie esigenze e dovrebbe adattare e personalizzare la sua morning routine sulla base di ciò che andrà a fare durante il giorno.  

C’è però un fattore imprescindibile, che porta benefici a tutti ed è anche il primo consiglio che ti suggerisco in questa guida, ovvero: andare a letto il più possibile sempre alla stessa ora. 

Questo crea continuità e abitudine sia al tuo corpo che alla tua mente ed è un fattore che, nel lungo periodo, ti aiuterà a svegliarti con più facilità.

Il secondo consiglio che ti suggerisco è di creare una routine serale di riordino degli spazi, come la camera da letto, il bagno e la cucina. 

Come svegliarsi presto: guida morning routine

Vedere al mattino un ambiente già ordinato infatti contribuisce a dare chiarezza e spazio mentale, fattori necessari per affrontare al meglio questo momento della giornata. 

Inoltre, questa pratica dà alla mente un feedback molto positivo e contribuisce a darti un incentivo in più per svegliarti presto (che male non fa!). 

Se proprio arrivi a sera che non hai voglia di mettere a posto nulla, ti sfido a provarci comunque, aiutandoti con la regola del cronometro (che ho spiegato anche in questo articolo): mettiti il timer per 15 o 30 minuti e inizia quello che dovresti fare, no matter what

Vedrai che, allo scadere del tempo, avrai un letto e una camera accoglienti per andare a dormire, una cucina che si presterà al tuo risveglio successivo e un bagno ordinato e pronto per le tue esigenze! 

Se vuoi davvero superarti, un altro trucchetto tanto semplice quanto potente è quello di preparare i vestiti alla sera – magari per lo yoga, la meditazione, o per qualsiasi attività che vorrai fare durante la mattinata.

iniziare bene la giornata con una routine mattutina

Il terzo consiglio che ti suggerisco per creare la tua night routine è quello di definire le intenzioni del giorno dopo. Dedicati qualche istante, prima di andare a dormire, a visualizzare la tua giornata successiva, immaginando le sensazioni che proverai.

Senti la freschezza arrivare nel momento del tuo risveglio, l’energia nelle attività che farai durante la giornata, la calma e la determinazione che ti permetteranno di compiere tutto quello che hai bisogno di portare a termine entro domani. 

Cerca di mantenere il focus non tanto sulle azioni, quanto più sulle sensazioni che proverai, in particolare su tutte le emozioni piacevoli che proverai durante la tua morning routine. 

Puoi anche usufruire di un quaderno e mettere nero su bianco quello che senti: potrebbe essere utile poi rileggerlo il mattino successivo! 

Last but not least: investi su un buon sonno. 

Troppo spesso trascuriamo la qualità del nostro sonno, senza renderci conto che questo è uno dei primi fattori fondamentali per incrementare il nostro benessere psicofisico generale.

Se dormi male, ti svegli con difficoltà e sentirai affaticamento per tutto il resto della giornata, non importa quanti caffè prenderai per cercare di rimanere sveglia e attiva.

Sappi che non è necessario cambiare drasticamente la tua camera da letto e spendere centinaia o migliaia di euro per comprare un letto più comodo o delle lenzuola di seta lussuose.

Anche semplicemente sostituire il materasso oppure i cuscini con un modello più confortevole farà già la differenza! 

trasforma la tua vita con la morning routine: la ritualguida

Un altro elemento fondamentale per ottenere un buon sonno di qualità è di lasciare andare tutti i pensieri e le preoccupazioni della giornata appena passata o delle prossime che arriveranno. 

Metti via il cellulare e dedica qualche minuto ad un rilassamento guidato, alla lettura di qualche libro per te piacevole, un bagno caldo oppure alla cura della tua pelle con una skincare routine della sera. 

Così facendo, con queste piccole azioni puoi lasciare da parte ogni pensiero e dedicarti solo ed esclusivamente alla cura di te stessa per prepararti a dormire nelle condizioni migliori possibili.

Un ultimo consiglio che ti propongo per aumentare la qualità del tuo sonno è di utilizzare il metodo dei 90 minuti di Wiseman. 

Il sonno infatti si articola in 5 fasi fondamentali: stadio 1 e 2 (definiti sonno leggero), stadio 3 e 4 (definiti sonno profondo) e fase REM (quella in cui produciamo i nostri sogni).

come iniziare bene la giornata

L’insieme di tutte queste fasi crea un ciclo, della durata approssimativa di 90 minuti, che si ripete 4 o 5 volte nell’arco della notte. 

Se teniamo conto di ciò, puoi utilizzare questo principio a tuo favore per svegliarti in prossimità della fine del tuo ciclo di sonno

In questo modo al risveglio ti sentirai più riposata ed attiva, proprio perché in quel momento sarai più vicina al tuo normale stato di veglia.

Come puoi calcolare il momento esatto in cui andare a dormire per aumentare la qualità del tuo sonno? È molto semplice.

Se ad esempio hai intenzione di svegliarti alle 6 del mattino, vai a ritroso di 90 minuti alla volta per sapere l’ora ideale in cui addormentarti. 

In questo caso, secondo i calcoli è consigliato dormire alle 22.30 o a mezzanotte, in modo tale da compiere 4 o 5 cicli interi di sonno senza interruzione. 

Inutile dirti che dormire 7 ore e mezzo è molto meglio che dormirne 6, ma i test effettuati sui volontari hanno comunque dato ottimi risultati. 🙂

2 – Il momento della sveglia 

Se inizi ad applicare buona parte dei consigli suggeriti nella prima fase, quella cioè relativa routine serale, il momento della sveglia non sarà più uno shock vero e proprio come in passato! 

Una cosa su cui però dovrai essere intransigente è il tanto abusato “snooze”. 

Cerca quanto più possibile di evitarlo, perché questa malsana abitudine non dà assolutamente un feedback positivo al tuo cervello e ti fa svegliare ancora più stanca di prima.

Per evitare questa tentazione, ti suggerisco di mantenere il cellulare – o qualsiasi sveglia tu abbia – lontano dal tuo letto, così che tu possa alzarti apposta per spegnerlo. 

Ma so che per certe persone non basta. 

svegliarsi presto la mattina

Se è questo il tuo caso, puoi adottare un semplice trucchetto: nel momento in cui vai a spegnere la sveglia, ripetiti la frase “se proprio ho molto sonno, tornerò a letto”. 

È un messaggio molto efficace e potente perché nella tua mente stai facendo un patto con te stessa, che decidi di rispettare secondo determinate condizioni.

Un altro consiglio per rendere il momento della sveglia ancor più dolce e meno traumatico: associaci una meditazione guidata da poter praticare direttamente dal tuo letto. 

In questo modo renderai il tuo risveglio graduale e, alla fine della meditazione, ti sentirai riposata e piena di energie per affrontare al meglio la tua giornata!

3 – Il rituale del mattino 

Le prime azioni della giornata sono davvero importanti per mantenere costante l’abitudine di svegliarsi presto al mattino.

Puoi iniziare a creare una serie di attività per te piacevoli e che possano ricoprire la funzione di “ancoraggio”, ovvero: azioni molto semplici da poter fare quasi in automatico e che ti permettono di partire con il piede giusto, già dai primi minuti dopo il risveglio. 

come svegliarsi presto la mattina: guida morning routine

Qualche esempio? Puoi, una volta alzata, dirigerti in cucina e berti un bel bicchiere d’acqua fresca. In questo modo risveglierai il tuo corpo reidratandolo in modo appropriato. 

Dopodiché, puoi farti una bella doccia rinfrescante. Ti consiglio di provare la doccia fredda, anche solo per 1 minuto! Ti darà una bella scarica di energia ed è un’abitudine che, se protratta nel tempo, può darti tantissimi benefici sia dal punto di vista fisico che psicologico.  

Una volta fatto questo, puoi prepararti il tuo tè o caffè preferito con cura, prendendoti il tuo tempo per gustartelo a pieno.

alzarsi presto la mattina

Finite le azioni di “ancoraggio” puoi passare a quella che io chiamo la “first win of the day”, ovvero: la prima cosa portata a termine della mattina. 

Banalmente, rifare il letto è un’azione che nella sua semplicità dà un rimando estremamente positivo al tuo cervello.

Un’altra azione di questo genere potrebbe essere, se hai un animale in casa, portarlo fuori per fare una breve passeggiata, dedicarti qualche minuto a risvegliare il tuo corpo oppure a leggere qualche pagina di un libro che ti interessa.

Insomma, l’importante è che questa azione ti dia un senso di compiutezza anche se la giornata è appena iniziata!

Cerca quanto più possibile di essere mindful in questi piccoli step quotidiani. 

A questo punto, prenditi un momento per farti una promessa: “non sprecherò neanche un giorno o un’ora della mia vita.

Puoi utilizzare anche un’altra frase, o mantra, che ti faccia ricordare che oggi è un nuovo giorno, una nuova opportunità per essere un passo avanti rispetto a ieri!

È il momento di creare la tua Morning Routine! 

Bene, ora che sei arrivata a questo punto direi che sei pronta per iniziare. 

Ti ho dato tutti gli strumenti per aiutarti a svegliarti presto e rendere questa abitudine sostenibile ed efficace nel tempo.

Non ho volutamente scritto un esempio di morning routine completa perché vorrei che sia tu stessa a crearla, senza copiarla da qualcun altro.

L’ispirazione va bene – e, se vuoi, puoi prendere spunto dal video che troverai in fondo a questa guida dove ti racconto in breve la mia morning routine – ma ciò che davvero è importante è l’introspezione

Solo guardandoti dentro infatti puoi fare chiarezza per comprendere che direzione dare alla tua vita.

Raccogliti per qualche minuto, ascoltati per definire la tua visione. 

Chiediti che persona vuoi essere, chi vuoi diventare.

Puoi utilizzare anche la scrittura, se lo desideri, per annotarti tutto ciò che ti viene in mente.

crea una morning routine

Una volta fatto questo, chiediti in che modo questo cambiamento può concretizzarsi nella tua vita, nel qui ed ora: che attività desidereresti inserire al mattino per far sì che questo cambiamento diventi sostenibile nel tempo? Come puoi organizzarti al meglio? Quali sono le tue priorità?

Sulla base delle tue risposte, scegli con cura le attività per la tua routine. 

Non devono essere tante, ma il minimo necessario: solo ciò che per te è più importante e che ti aiuterà ad avvicinarti alla tua visione e a trasformarti nella persona che hai scelto di essere. 

Se non sai bene da quale attività partire, non preoccuparti: sperimenta

Solo attraverso l’esperienza puoi infatti comprendere se qualcosa fa per te oppure no.

Utilizza le tue giornate come banco di prova e, alla fine della settimana, cerca di capire se effettivamente le attività che hai scelto ti stanno realmente aiutando. 

Ricorda sempre di lasciare il perfezionismo fuori dalla porta: non c’è bisogno di dimostrare nulla a nessuno. 

Con la Morning Routine stai cercando di costruire un percorso sostenibile che possa aiutarti a migliorare nel lungo periodo, un mattino alla volta. 🙂

Spero che questo articolo ti sia piaciuto e ti sia stato di aiuto: fammi sapere con un commento cosa ne pensi a riguardo! 

Ti consiglio di scaricare la guida su come creare una morning routine efficace e sostenibile nel tempo: al suo interno potrai  trovare molti altri spunti, tra cui anche un elenco prezioso di risorse da me consigliate, provate e testate da me e da migliaia dei miei studenti nel corso degli anni!

Routine mattutina: la ritualguida